Formazione e inserimento professionale


Diagnosi
Valutazioni funzionali
Interventi individuali
Gruppi in età pre-scolastica
Laboratorio d’insegnamento di abilità sociali
Apprendimento di autonomie
Formazione e inserimento professionale

 

Le esperienze effettuate in diverse strutture o centri per adulti ² mostrano che anche le persone con autismo o Disturbo Pervasivo dello Sviluppo o con deficit della comunicazione e dell’interazione sociale conseguente a ritardo mentale, di modesto livello di sviluppo, sono capaci di lavorare molto più di quanto si pensasse un tempo, e che l’esperienza lavorativa risponde ad un’esigenza profonda della persona stessa. Il programma di formazione ed inserimento professionale del Centro D.I.P.E. vuole rappresentare una “scuola” di transizione verso un futuro luogo di lavoro.

Per promuovere l’inserimento professionale, sia in ambito protetto sia in ambito non protetto, il Centro D.I.P.E., oltre al suo intervento volto all’insegnamento di abilità connesse con la ricerca ed il mantenimento di un luogo di lavoro (competenze professionali, competenze sociali e di autonomia, ecc.), cerca di coinvolgere ed approntare un sistema integrato d’interventi, così da costituire una rete di relazioni tra i vari servizi preposti all’inserimento sociale, la famiglia ed ogni altra realtà interessata.

I compiti del personale del Centro D.I.P.E. in questo processo di integrazione si possono così riassumere:

  • Ricercare il lavoro adatto, considerando interessi e capacità della persona
  • Analizzare i compiti e le esigenze richiesti dal datore di lavoro
  • Proporre all’utente i compiti e valutarli rispetto alle sue competenze
  • Formare e/o informare i futuri colleghi sulle caratteristiche dell’autismo in generale e, in particolare, sulle caratteristiche della persona da inserire
  • Introdurre l’utente nel nuovo contesto e presentarlo al datore di lavoro ed ai colleghi
  • Favorire l’inserimento nel contesto reale di lavoro, se necessario in situazione di apprendimento individuale
  • L’utente inizia gradualmente, in presenza di un operatore del Centro D.I.P.E., a lavorare da solo
  • Il formatore viene gradualmente sostituito da un supervisore / referente del luogo di lavoro
² Si pensi in modo particolare in Nord Carolina e, in Europa, nei centri supervisionati dal Opleidingscentrum di Anversa, nei paesi Scandinavi, e in diverse altre strutture legate, ad esempio al progetto Sindrome autistica in Lombardia